Obbligo vaccinale e altre novitร 

Pubblicato il 6 gennaio 2022 โ€ข Covid19

๐ŸŸฉ ๐Ž๐›๐›๐ฅ๐ข๐ ๐จ ๐ฏ๐š๐œ๐œ๐ข๐ง๐š๐ฅ๐ž

Obbligo vaccinale per tutti coloro che hanno compiuto i 50 anni. Per i lavoratori pubblici e privati con 50 anni di età sarà necessario il Green Pass Rafforzato per l’accesso ai luoghi di lavoro dal 15 febbraio prossimo.

๐ŸŸฉ ๐†๐ซ๐ž๐ž๐ง ๐๐š๐ฌ๐ฌ ๐๐š๐ฌ๐ž

È esteso l’obbligo di Green Pass cosiddetto ordinario a coloro che accedono ai servizi alla persona e inoltre a pubblici uffici, servizi postali, bancari e finanziari, attività commerciali fatte salve eccezioni che saranno individuate con atto secondario per assicurare il soddisfacimento di esigenze essenziali e primarie della persona.

๐ŸŸฉ ๐’๐œ๐ฎ๐จ๐ฅ๐š ๐๐ž๐ฅ๐ฅ’๐ข๐ง๐Ÿ๐š๐ง๐ณ๐ข๐š

Già in presenza di un caso di positività, è prevista la sospensione delle attività per una durata di dieci giorni.

๐ŸŸฉ ๐’๐œ๐ฎ๐จ๐ฅ๐š ๐ฉ๐ซ๐ข๐ฆ๐š๐ซ๐ข๐š 

Con un caso di positività, si attiva la sorveglianza con testing. L’attività in classe prosegue effettuando un test antigenico rapido o molecolare appena si viene a conoscenza del caso di positività (T0), test che sarà ripetuto dopo cinque giorni (T5). In presenza di due o più positivi è prevista, per la classe in cui si verificano i casi di positività, la didattica a distanza (DAD) per la durata di dieci giorni.

๐ŸŸฉ ๐’๐œ๐ฎ๐จ๐ฅ๐š ๐ฌ๐ž๐œ๐จ๐ง๐๐š๐ซ๐ข๐š ๐๐ข ๐ˆ ๐ž ๐ˆ๐ˆ ๐ ๐ซ๐š๐๐จ  

Fino a un caso di positività nella stessa classe è prevista l’auto-sorveglianza e con l’uso, in aula, delle mascherine FFP2.
Con due casi nella stessa classe è prevista la didattica digitale integrata. Per coloro che hanno effettuato il vaccino oppure guariti da meno di 120 giorni è prevista la prosecuzione delle attività in presenza con l’auto-sorveglianza e l’utilizzo di mascherine FFP2 in classe. Con tre casi nella stessa classe è prevista la DAD per dieci giorni.

Tutto il comunicato completo qui COMUNICATO CONSIGLIO DEI MINISTRI