A cento anni dalla nascita di Gianni Rodari

Pubblicato il 8 dicembre 2019 • Scuola

Nel 2020 ricorrono cent’anni dalla nascita di Gianni Rodari (nato a Omegna il 23 ottobre 1920), autore a cui è intitolata la nostra scuola primaria. I suoi libri raccontano una realtà sempre attuale, descrivono lucidamente sentimenti ancora veri e nella loro semplicità geniale ci si fanno riconoscere. Sono, insomma, storie moderne incarnate in una forma ‘classica’: universale, eterna, perfetta.

Uniamo al ricordo di questo evento che certamente la nostra Scuola ricorderà, un passaggio dell’omelia del Parroco di Montevecchia, Don Enrico Redaelli, durante la Santa Messa celebrata Venerdì 4 Ottobre 2019, presso il Santuario di Sabbioncello in occasione della festività di San Francesco Patrono d’Italia. In tale occasione il Sindaco di Montevecchia ha acceso la lampada votiva contenente l’olio donato quest’anno dalla sua Comunità (lo scorso anno era stata la volta del nostro Comune)

Don Enrico ha detto della lampada “È una lampada che ci riscalda, che accende in noi la capacità di perdonare, di sorridere, di amare. Ma soprattutto nella nostra vita accende la speranza''; soffermandosi su quest'ultima parola, ha citato Gianni Rodari e questa sua poesia (che parla di speranza).

Accendere la speranza, tutti i giorni, per tutti gli esseri umani può essere l’impegno di tutti.

2020_poesia_sulla speranza
Allegato formato pdf
Scarica