Alice non sei sola! Il coronavirus non ferma i Centri Antiviolenza

Pubblicato il 1 maggio 2020 • Sociale

Le attuali restrizioni per contenere il contagio da Coronavirus hanno delle conseguenze sulla violenza domestica e, in particolare, sulle donne.
In questa situazione, la coesistenza forzata può diventare un pericolo per le donne che sono vittime di violenza. Restare a casa e condividere costantemente lo spazio con i propri aggressori per molte donne potrebbe creare le circostanze in cui l'incolumità personale viene ulteriormente compromessa.
L'isolamento è una delle caratteristiche più comuni delle relazioni di abuso, e può quindi amplificare il rischio a cui le persone sono esposte.
Nella situazione di prossimità con il proprio aggressore e di riduzione dei contatti esterni è molto più difficile chiedere aiuto
Ma esistono servizi, canali e strumenti che possono spezzare l'isolamento.
Anche in questa fase di emergenza sanitaria, i servizi di aiuto alle donne e i centri antiviolenza sono attivi.

I contatti territoriali a disposizione sono:

Telefono Donna Lecco

Tel. 3888715441, teledonnalecco@gmail.com

L’altra Metà Del Cielo - Telefono Donna di Merate

Tel. 039 9900678, presidente@altrametadelcielo.org  

E ancora il numero nazionale 1522, la App Antiviolenza e Stalking: Ios    Android

L’ App YOUPOL: Ios   Android

La locandina con tutte le info

locandina_alice_non_sei_sola
Allegato formato pdf
Scarica