È stata pubblicata l'ordinanza del Ministro della Salute che disciplina l'uso delle mascherine all'aperto.

Pubblicato il 24 giugno 2021 • Comune

Fermo restando quanta previsto dall'articolo 1 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 2 marzo 2021, che prevede, tra l'altro, l'obbligo sull'intero territorio nazionale di avere sempre con sé dispositivi di protezione delle vie respiratorie, a partire da lunedì 28 giugno 2021, nelle «zone bianche» cessa l'obbligo di indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie negli spazi all'aperto, fatta eccezione per le situazioni in cui non possa essere garantito il distanziamento interpersonale o si configurino assembramenti o affollamenti, per gli spazi all'aperto delle strutture sanitarie, nonché in presenza di soggetti con conosciuta connotazione di alterata funzionalità del sistema immunitario.

Necessario averla sempre con sé

È comunque necessario averla sempre con sé per indossarla in tutti quei luoghi a rischio assembramento, o al chiuso in cui vige l'obbligo dell'uso.

Dove continua ad essere obbligatorio indossarla

Nei negozi, nei centri commerciali, in tutti gli uffici pubblici, negli ospedali, negli studi medici, nelle RSA, nei bar e ristoranti quando si è seduti a consumare, in tutti gli spostamenti all'interno dei locali (esempio: ci si alza dal tavolo per raggiungere i servizi igienici o per andare alla cassa per pagare), sugli autobus, tram, metropolitane, taxi, auto a noleggio. Alle fermate è consentito abbassarla, ma solo se si è a debita distanza da altri passeggeri.

Rimarrà ancora obbligatoria, inoltre, nei luoghi al chiuso come musei, cinema e teatri.

All'aperto va indossata in tutti i casi di rischio di assembramento; ad esempio: nelle fiere, mercati, sagre, o quando si partecipa a visite guidate e si rimane vicino ad altre persone.

È fortemente raccomandato al chiuso quanto l'aperto, l'uso della protezione da parte di soggetti fragili e immunodepressi e a coloro che stanno vicino a loro.

Ordinanza Ministro della Salute

20210622_ordinanza_ministro_salute
Allegato formato pdf
Scarica